Parlando ... Nella Vigna del Signore

Luogo di confronto nella Vigna del Signore
 
IndicePortaleCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Torna nella Home
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ultimi argomenti
» San Pietro Claver
Ven 09 Set 2011, 03:49 Da Mikhael

» Non so che fare
Ven 26 Ago 2011, 10:35 Da Angel

» La mia testimonianza d'Amore
Mer 24 Ago 2011, 12:00 Da Angel

» Testimonianza di un miracolo che converte un intellettuale
Mar 23 Ago 2011, 13:44 Da Angel

» San Charbel (Sarbel, Jerbello) Giuseppe Makhluf
Dom 24 Lug 2011, 16:25 Da Mikhael

» Natività di San Giovanni Battista
Ven 24 Giu 2011, 15:51 Da Mikhael

» Sant'Antonio di Padova
Lun 13 Giu 2011, 17:40 Da Mikhael

» Beata Serafina del Sacro Cuore (Clotilde Micheli)
Sab 28 Mag 2011, 18:09 Da Mikhael

» San Filippo Neri
Gio 26 Mag 2011, 16:33 Da Mikhael

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata

Condividere | 
 

 Valori non negoziabili

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Angel
Admin


Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 18.03.10

MessaggioTitolo: Valori non negoziabili   Mar 06 Apr 2010, 12:29

Il comunicato finale del Consiglio Permanente della CEI, si è soffermato sul tema degli abusi, mostrando la solidarietà al Papa e ovviamente anche alle vittime. Ma ciò che interessa questa sezione, è l'ultima parte del comunicato che mostra i valori non negoziabili che dovrebbero ispirare l'azione politica e sociale nel nostro Paese. Ecco di seguito, lo stralcio del comunicato:



I «valori non negoziabili» rappresentano «la ragione e la missione dell'impegno dei cattolici nell'azione politica e sociale». Sempre citando la prolusione del card. Angelo Bagnasco, i presuli riaffermano che tali valori «non negoziabili» sono: «la dignità della persona umana, incomprimibile rispetto a qualsiasi condizionamento; l'indisponibilità della vita, dal concepimento fino alla morte naturale; la libertà religiosa e la libertà educativa e scolastica; la famiglia fondata sul matrimonio fra un uomo e una donna». «È solo su questo fondamento – continua la prolusione del cardinale presidente – che si impiantano e vengono garantiti altri indispensabili valori come il diritto al lavoro e alla casa; la libertà di impresa finalizzata al bene comune; l'accoglienza verso gli immigrati, rispettosa delle leggi e volta a favorire l'integrazione; il rispetto del creato; la libertà dalla malavita, in particolare quella organizzata. Si tratta di un complesso indivisibile di beni, dislocati sulla frontiera della vita e della solidarietà, che costituisce l'orizzonte stabile del giudizio e dell'impegno nella società. Quale solidarietà sociale, infatti, se si rifiuta o sopprime la vita, specialmente la più debole?».

«Non può avere solide basi una società, che – mentre afferma valori quali la dignità della persona, la giustizia e la pace – si contraddice radicalmente accettando e tollerando le più diverse forme di disistima e violazione della vita umana, soprattutto se debole ed emarginata».



Questi sono valori non negoziabili e che quindi non possono essere posti in secondo piano, come spesso accade. In passato, ci siamo occupati molto della crisi economica a causa dei suoi risvolti sul mondo del lavoro. Parliamo di disoccupazione molto alta, di precarietà del lavoro e quindi di precarietà della famiglia. Mentre, come il comunicato ribadisce, la società deve essere fondata sul matrimonio, la precarietà ostacola questo disegno, spingendo gli uomini e le donne ad evitare il matrimonio, preferendo una soluzione di convivenza di fatto. Oggi, si è anche appreso che in Italia vi è una continua diminuzione delle nascite dovute al fatto che pochi decidono di avere dei figli e il motivo risiede sempre nella precarietà del lavoro. Ecco perchè anche noi ci accodiamo a questo comunicato perchè riteniamo la vita, il lavoro e il matrimonio valori non negoziabili e linee direttrici di una buona politica, una politica non di parole, ma di azioni concrete poste al servizio della collettività.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://nellavigna.forumattivo.com
Marcello



Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 20.03.10

MessaggioTitolo: Re: Valori non negoziabili   Mer 07 Apr 2010, 12:03

In questi giorni sento parlare di riforme che vanno dal presidenzialismo alle intercettazioni. In tutto questo dove sono i valori non negoziabili? In tutto questo dov'è l'interesse comune di cui si parla? E se il governo non fa nulla in tal senso, perchè la Chiesa l'appoggia?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Angel
Admin


Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 18.03.10

MessaggioTitolo: Re: Valori non negoziabili   Mer 07 Apr 2010, 19:52

Marcello, innanzitutto mi fa piacere che tu sia ancora da queste parti: poi ti volevo dire che purtroppo i governi di questo mondo hanno priorità che si discostano da quelle della collettività. E' per questo che ho aperto anche un angolo politico, proprio perchè mi piacerebbe far capire alla gente cosa è la politica, quella vera e non quella che vediamo oggi.
La Chiesa non è vero che appoggia una classe politica simile, anzi il Cardinal Bagnasco disse che avrebbe voluto vedere una classe politica cristiana: il che mi sembra come la Chiesa non appoggi proprio interamente questa politica. E comunque diciamo che non ha molta scelta...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://nellavigna.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Valori non negoziabili   

Tornare in alto Andare in basso
 
Valori non negoziabili
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» STEVIA
» Le Teleconnessioni (TLC)
» Dosaggi ormonali ❖ Vulvodinia.info
» SEP o PESS [ Potenziali Evocati SomatoSensoriali ], l'esperienza di Smile87 ❖ Vulvodinia.info
» Anemia, emoglobina e ferro in gravidanza

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Parlando ... Nella Vigna del Signore :: DIALOGHIAMO :: Off topic (Discutiamo di argomenti diversi, come ciò che accade nel mondo o nella tv ecc...)-
Andare verso: