Parlando ... Nella Vigna del Signore

Luogo di confronto nella Vigna del Signore
 
IndicePortaleCalendarioFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi
Torna nella Home
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Ultimi argomenti
» San Pietro Claver
Ven 09 Set 2011, 03:49 Da Mikhael

» Non so che fare
Ven 26 Ago 2011, 10:35 Da Angel

» La mia testimonianza d'Amore
Mer 24 Ago 2011, 12:00 Da Angel

» Testimonianza di un miracolo che converte un intellettuale
Mar 23 Ago 2011, 13:44 Da Angel

» San Charbel (Sarbel, Jerbello) Giuseppe Makhluf
Dom 24 Lug 2011, 16:25 Da Mikhael

» Natività di San Giovanni Battista
Ven 24 Giu 2011, 15:51 Da Mikhael

» Sant'Antonio di Padova
Lun 13 Giu 2011, 17:40 Da Mikhael

» Beata Serafina del Sacro Cuore (Clotilde Micheli)
Sab 28 Mag 2011, 18:09 Da Mikhael

» San Filippo Neri
Gio 26 Mag 2011, 16:33 Da Mikhael

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata

Condividere | 
 

 La morte di un giovane

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Mikhael



Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 20.03.10

MessaggioTitolo: La morte di un giovane   Mar 29 Giu 2010, 23:16

Credo abbiate già immaginato di chi sto per parlare:
Pietro Taricone.

La sua improvvisa morte ha scosso molte persone, non necessariamente sostenitori del Grande Fratello.

Nessuno si aspettava una cosa del genere, anzitutto perché Pietro è un ragazzo giovane con la testa sulle spalle ed era impensabile che gli sarebbe potuta capitare una sorte così tragica.
Ciò che addolora è vedere andare via un giovane uomo, un giovane papà innamorato della sua bambina e senz'altro anche della sua compagna. E' doloroso, fa davvero male questa scomparsa. Direi di tralasciare le polemiche quest'oggi: E' vero, ci sono molte vite che quotidianamente si spengono e il pensiero va anche a loro, ma oggi lasciatemi parlare solo di Pietro.

La sua morte deve farci riflettere molto: Pietro era un ragazzo come tutti, sicuramente si è contraddistinto da molti per la sua umiltà, ma tuttavia era un ragazzo di cui nessuno si aspettava una morte così prematura. Questo ci aiuta a capire che ciascuno di noi è vulnerabile in questa vita. Dobbiamo continuamente vigilare e fare le scelte giuste per non mettere a rischio la nostra vita poiché una soltanto il Signore ci ha donato per guadagnare l'eternità. L'unico difetto di Pietro se così lo si può definire è stato l'aver tirato la corda con uno sport non privo di rischi come il paracadutismo. Io personalmente penso che perdere la vita a causa delle passioni terrene è un grande spreco. E credetemi, non sto facendo polemica ma è un pensiero personale. Gesù nel Vangelo ci dice che il corpo vale più del vestito, quindi anche la vita vale più del divertimento estremo come nel caso del lancio col paracadute. Non accetto, sempre personalmente parlando, che si esalti la determinatezza di una persona nel perseguire una passione anche quando la persona in questione perde la vita a causa di questa. Se solo ci rendessimo conto del grande valore della vita, davvero diremmo che è un grande spreco perderla per un gioco, per una passione.

Sono profondamente addolorato per la scomparsa di questo ragazzo brillante e tutto quello che spero per lui è che al più presto entri nel Regno dei Cieli, accompagnato dal suo santo protettore Pietro. Forse non è un caso che ha perso la vita nel giorno del suo onomastico. Forse era destino che doveva lasciarci in questo giorno. In fondo con quel colpo poteva andarsene via improvvisamente o poco dopo, invece il Signore ha voluto che ci lasciasse proprio nel giorno del Suo Santo Apostolo. Non conosciamo i disegni del Signore, per il momento l'unica cosa che possiamo fare è pregare perché Gesù accolga Pietro nel Suo Regno.

Molti ragazzi di oggi hanno la certezza che la vita sia tutta un gioco, la morte di Pietro oggi interroga ciascuno di noi e ci domanda se veramente credevamo che qualcuno nella vita poteva scamparla... Sia un monito per tutti quei ragazzi che credono che la vita sia un parco giochi. La vita ha un significato molto più ampio e profondo di quel che si pensa. Auspico che la scomparsa di Pietro sia come il chicco di grano che morendo, produce frutto. Miei cari fratelli e sorelle, come disse la Madonna in una delle Sue apparizioni a Medjugorje, la vita è breve. Questo è un pellegrinaggio e qui noi tutti siamo chiamati a percorrerlo verso Dio con pienezza di amore e fede.

Quando muore qualcuno ci rendiamo conto del suo valore. Perché d'ora in avanti non proviamo a renderci conto del valore delle persone da vive? La morte a volte serve anche per ricordarci questo. La morte di Pietro ci fa rendere conto che il mondo televisivo ci ha fatti crescere con delle sicurezze e certezze sbagliate. Questo non vuol dire dover vivere nell'angoscia e nel dolore. Chi segue Gesù vive la gioia dello spirito ma al contempo vigila e sta attento a non cadere nelle trappole.

Desidero esprimere la mia vicinanza ai familiari del caro Pietro, in particolare alla mamma, alla figlia e alla compagna.

Se da un lato c'è la sofferenza e il dolore per la perdita del caro Pietro, dall'altra c'è consolazione e giioia per l'abbraccio di Gesù che riceverà o che forse ha già ricevuto. Se veramente vogliamo bene a questo uomo, oggi possiamo fare qualcosa per lui: Pregare perché la sua anima giunga al più presto nel Regno di Dio.

Concludo con le Lodi di Dio Altissimo scritte da San Francesco. Dobbiamo renderci conto che Gesù è gioia, sollievo e serenità per le nostre anime.

Lodi di Dio altissimo

Tu sei santo, Signore, solo Dio, che compi meraviglie.
Tu sei forte, Tu sei grande, Tu sei altissimo,
Tu sei onnipotente, Tu, Padre santo, re del cielo e della terra.
Tu sei trino ed uno, Signore Dio degli dèi,
Tu sei il bene, ogni bene, il sommo bene,
il Signore Dio vivo e vero.
Tu sei amore e carità, Tu sei sapienza,
Tu sei umiltà, Tu sei pazienza,
Tu sei bellezza, Tu sei sicurezza, Tu sei quiete.
Tu sei gaudio e letizia, Tu sei la nostra speranza,
Tu sei giustizia e temperanza,
Tu sei tutto, ricchezza nostra a sufficienza.
Tu sei bellezza, Tu sei mansuetudine.
Tu sei protettore, Tu sei custode e difensore,
Tu sei fortezza, Tu sei rifugio.
Tu sei la nostra speranza, Tu sei la nostra fede,
Tu sei la nostra carità, Tu sei tutta la nostra dolcezza,
Tu sei la nostra vita eterna,
grande e ammirabile Signore,
Dio onnipotente, misericordioso Salvatore.

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
anima



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 20.03.10

MessaggioTitolo: Re: La morte di un giovane   Mer 30 Giu 2010, 12:14

Davvero belle parole mikhael. Sai ieri mi interrogavo sulla morte improvvisa ed ero lì pronta x la prossima volta a chiederlo in confessione. Ma in quello che hai scritto ho trovato le risposte perchè infondo è quello che ho pensato anch'io quando ho saputo la notizia. Si è vero che certi sport estremi sono pericolosi ma anche parlando di incidenti stradali, mi faceva notare il mio fidanzato che non se ne può fare una questione di velocità perchè tu puoi stare anche tranquillo per la tua strada e ti vengono contro.. questo è anche vero. Non mi spiego come mai avvengono queste morti improvvise. La vita è breve è vero, e spero di viverla in amore e in armonia il più possibile anche se ancora vengo tormentata ma quello che è più forte è il cammino che sto percorrendo, ma questo è un altro discorso ma comunque un modo per dire che la vita va vissuta al meglio e non perchè accadono eventi tragici spaventarsi e fare tutto quello che è peccato, ho sentito gente ragionare così e non c'è ragionamento + stupido nell'esaltarsi per paura di perdere la vita.. assurdo!! La vita, l'amore.. la pace e la serenità, questo conta nell'a vita!! Buona giornata!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Angel
Admin


Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 18.03.10

MessaggioTitolo: Re: La morte di un giovane   Mer 30 Giu 2010, 18:20

Non nascondo che questa notizia mi ha addolorato molto perchè Pietro, a differenza di molti personaggi televisivi, sembrava una persona schietta, genuina che non si vergognava di dire ti voglio bene alla sua nonna o alla sua famiglia, come invece accade oggi. Pietro era una persona solare e nei suoi film si poteva vedere sempre quest'aspetto nei suoi occhi e nel suo sorriso. Spiace vedere spegnersi una vita in un modo così banale e mi accodo alle parole di Mik quando dico che non si può sprecare una vita così preziosa per una passione o un gioco. E tanto più sbagliato è il comportamento di chi, come dice bene anima, si danno alla pazza gioia perchè la vita è breve: proprio perchè la vita è breve bisogna viverla nel modo giusto, riflettendo sul suo significato profondo e interrogandosi sul perchè dell'esistenza. E' stupido ed insano vivvere la vita pensando solo al divertimento e alle passioni.
Speriamo che Pietro venga accolto nel Regno dei Cieli e che da lassù possa aiutare chi vuole seguire il suo esempio: indicandogli che la vita non è un cammino verso il successo, ma un cammino verso il Regno dei Cieli.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://nellavigna.forumattivo.com
Mikhael



Messaggi : 133
Data d'iscrizione : 20.03.10

MessaggioTitolo: Re: La morte di un giovane   Gio 01 Lug 2010, 01:08

Anima, il tuo fidanzato ha ragione sugli incidenti, ma nel caso di Pietro si poteva evitare questa tragedia. A me dispiace davvero tantissimo che un ragazzo così se ne sia andato per un errore... quando invece avrebbe potuto dedicarsi a passioni meno rischiose ma comunque rinfrancanti.

Sì Angel, in Pietro si percepiva qualcosa che altri sembrava non avessero: quella bonarietà e umiltà. Ancora adesso non mi sembra vero non ci sia più. Molti hanno dimostrato di volergli bene e questo deve far riflettere su come l'uomo è amato e apprezzato dagli altri quando fa delle scelte umili e coraggiose. La scelta di Pietro di stare il più lontano possibile dai riflettori e di perseguire la sua carriera di attore sempre e comunque con grande stile e umiltà.

Sento molto la sua mancanza, è come se fosse morto uno di famiglia...

Un caro saluto ad entrambi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La morte di un giovane   

Tornare in alto Andare in basso
 
La morte di un giovane
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» LIBRI, SUGGERIMENTI PER AFFRONTARE IL TEMA DELLA MORTE E DELLA PERDITA DI PERSONE CARE
» CARTA N. 13 - LA MORTE
» L'oracolo della Sibilla :carta n 16 MORTE
» Presentazione - I miei dieci anni di morte sociale
» La vera Sibilla:Cinque di Spade MORTE

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Parlando ... Nella Vigna del Signore :: DIALOGHIAMO :: Parlando insieme-
Andare verso: